I mezzucci di Esselunga: lettera aperta al direttore marketing Livio Roncalli

Ricevo oggi via posta una lettera firmata dal direttore marketing di Esselunga, Livio Roncalli.

Mi si invita a confermare i miei dati anagrafici e a partecipare a un fantastico concorso per vincere una Smart.

E, come per inciso, in chiusura, mi si invita a fornire il mio indirizzo email e numero di telefono "così potremo contattarla più facilmente in caso di vincita".

Esselunga

Non c'è bisogno di essere degli scafati esperti di marketing per capire che quello è il vero obiettivo della comunicazione (e forse anche del fantastico concorso): ottenere email e telefono dei clienti.

Questi però, caro dott. Roncalli, sono mezzucci. Non mi piace essere manipolata nel darle dei dati che non voglio lei abbia.

Anche perchè in caso di vincita – molto improbabile – lei può benissimo fare quello che ha fatto ora: scrivermi una bella lettera di carta.  O magari una cara vecchia raccomandata.

Questi "mezzucci" per carpire le informazioni non sono metodi "da Esselunga": azienda illuminata e "avanti" in tutti gli aspetti della customer care.

Mi dimostri che merita il mio indirizzo email e il mio numero di telefono, e forse glieli darò più volentieri.

Cordialmente, la sua affezionata cliente (migliaia e migliaia di euro in oltre 20 anni di shopping)

Cristina Mariani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi